Mutuo Immobile in Asta

Mutuo Immobile in Asta

La crisi economica ha fortemente minato il settore immobiliare, il fallimento di numerose imprese e l’impossibilità di sanare debiti stipulati con le banche ha aumentato il ricorso alle procedure esecutive da parte dei creditori e l’esproprio di beni mobili ed immobili si conclude con la vendita degli stessi all'asta. L’asta, pertanto, si può rivelare un'ottima occasione per acquistare beni a prezzi convenienti.
Fino a qualche tempo fa la possibilità di concludere un affare conveniente era riservata a chi possedeva adeguate risorse finanziarie che consentissero il pagamento immediato dell’immobile venduto all’asta, ma è da un pò di anni che alcuni istituti di credito, in convenzione con altrettanti Tribunali, hanno messo a punto una specifica tipologia di mutuo appositamente studiata a favore di tutti quei soggetti che vogliono partecipare ad un asta, ma non posseggono liquidità adeguata per proseguire con le offerte.


Caratteristiche del Mutuo per acquisto Immobile in Asta

Il mutuo in asta è una particolare forma di finanziamento erogata da alcune banche in convenzione con diversi Tribunali, il cui scopo è quello di sovvenzionare l'acquisto di immobili attraverso la partecipazione del mutuatario ad un'asta giudiziaria.
Il mutuo per immobili in asta è rivolto principalmente ai soggetti privati (persone fisiche, ma anche giuridiche, imprese, società) privi di liquidità e che intendono partecipare ad una procedura esecutiva avanzando un' offerta all'incanto, così come disposto dall'art. 585 del c.p.c..
Il mutuo viene erogato solo dopo l’aggiudicazione del bene in asta, finanziando un capitale pari al valore minore tra all'80% del valore dell'immobile ed il 100% del prezzo di aggiudicazione.

Prima di partecipare ad un'asta, è necessario informarsi preventivamente su quali siano le banche convenzionate. Come accade in una tradizionale richiesta di mutuo, anche nel mutuo per l’acquisto in asta è necessario possedere una serie di garanzie volte a tutelare il rimborso del capitale prestato.
Sarà quindi fondamentale accertare il possesso di un reddito, avere un merito creditizio eccellente ed offrire idonei garanzie di rimborsabilità del muto, oltre all’ipoteca volontaria. Generalmente l’istituto bancario affianca una serie di servizi, come quelli di consulenza giuridico-economica, a supporto dell’operazione finanziaria, che accompagneranno il cliente fino alla conclusione della procedura esecutiva.

Procedura Di Partecipazione Alle Aste Giudiziarie

Per partecipare ad un’asta giudiziaria è necessario possedere le informazioni giuste e giungere preparati.
Vi sono molti siti sui quali vengono pubblicate le aste giudiziarie e differiscono a seconda della provincia. Uno dei siti più conosciuti è www.astegiudiziarie.it che consente di rimanere aggiornati sulle vendite giudiziarie in corso.
L'interessato, mediante l'inserimento sul portale di alcuni parametri, potrà visualizzare le vendite immobiliari e il valore dei beni oggetto di procedura esecutiva.
Lo stesso portale evidenzia le vendite più allettanti visualizzatili nella home page. Sarà inoltre possibile reperire tutti i documenti necessari per individuare il Tribunale competente, la cauzione, il prezzo minimo, il valore del bene (necessario per ottenere il mutuo in asta), e le modalità di vendita. La procedura di partecipazione ad un'asta, i tempi, le modalità e le offerte sono disciplinate a partire dagli artt. 570 e 580 del c.p.c.. La vendita dell’immobile potrà avvenire con o senza incanto.
Nel primo caso è necessario che l'interessato presti una cauzione pari ad almeno 1/10 del prezzo d'asta (in base al tribunale di riferimento, si può arrivare anche ad un 30/40%), da versare a favore del Tribunale presso cui è in esecuzione l'asta giudiziaria.
Nella vendita senza incanto l'offerente presenta un'offerta di acquisto in busta chiusa, da depositare presso la Cancelleria del Tribunale competente. Le buste contenenti le offerte saranno aperte ed esaminate in apposita apposita udienza fissata dal giudice. L'offerta è una dichiarazione all'interno del quale l'interessato può fissare il prezzo che intende offrire per l’immobile al quale l’offerta è riferita.

Vantaggi Economici

Se la vendita all'incanto di un immobile era un affare allettante per speculatori e capitalisti, l'ampliamento delle possibilità anche a soggetti privati consente di acquistare un immobile a prezzi vantaggiosi rispetto al valore di vendita definito, ai prezzi di mercato.
Lo sconto medio a cui vengono proposti gli immobili in aste è del 25% rispetto al valore di mercato di immobili simili, ed in alcuni casi (per gli immobili meno appetibili) è possibile aggiudicarsi un'immobile a metà prezzo rispetto al valore che lo stesso avrebbe nel mercato libero.

3 COSE IMPORTANTI DA SAPERE

Negli anni, grazie all’avvento di internet, alle pubblicità sui portali immobiliari, ed ai corsi rivolti ai privati per diventare “professionisti del settore”, il mercato degli immobili in asta è esploso. Questo fenomeno ha fatto sì che adesso comprare un immobile in asta, potrebbe risultare non più così conveniente come alcuni anni fa. Inoltre, se si decide di acquistare in asta, vi sono alcuni aspetti sui quali bisogna fare molta attenzione:

1. Quando si acquista un immobile in asta, bisogna valutare bene la perizia relativa all’immobile effettuata dal CTU (e di solito allegata all’annuncio dell’immobile) per capire se vi sono vizi importanti che gravano sull’immobile, se tali vizi sono sanabili, ed il costo per metterli in sanatoria.
2. L’immobile acquistato in asta è esente da garanzia, vale la formula “visto e piaciuto”, pertanto se dovessero insorgere dei difetti dopo l’assegnazione dell’immobile, non c’è nessuno che potrà rispondere dei vizi occulti.
3. Prima di fare un’offerta bisogna capire bene il valore dell’immobile allo stato attuale, ed il costo per una eventuale ristrutturazione (poiché spesso si stratta di immobili sui quali è stata fatta poca manutenzione nel tempo), per stabilire quale potrebbe essere l’offerta massima da presentare, al di sopra della quale non è più conveniente acquistare.

PRENOTA ADESSO! Cos’hai da perdere?
La consulenza è gratuita e non vincolante, se trovi condizioni migliori sei libero di scegliere qualsiasi altra banca!

RICHIEDI SUBITO UNA CONSULENZA